Chi Siamo

Confraternita

di Misericordia del Baianese - Avella (AV)

…alla fine degli anni ’80 , dopo la drammatica esperienza del terremoto che colpì l’irpinia nel 1980, uno stretto gruppo di persone cattoliche impegnate lavorativamente nel settore della sanità pubblica, notarono la necessità di creare un’associazione di volontariato in cui poter operare rispettando e ravvivando i valori della morale Cristina.Nel 1990 il gruppo stabilì di comune accordo delle date in cui riunirsi per poter cominciare a strutturare una qualche organizzazione. Nel Giugno 1991, dalle ceneri di una scuola prefabbricata, collocata ad Avella come struttura d’emergenza poco dopo il sisma, nasce la prima sede di questa neo-associazione che non era ancora un’affiliata Misericordia, ma che aveva tutte le carte in regola per diventarlo da lì a poco. In quei primi mesi furono molte le richieste d’intervento avanzate dai cittadini , richieste a cui faceva efficientemente fronte il primo mezzo-ambulanza acquistato dall’associazione e gestito da validi volontari. Con il passare dei mesi le ultime vicende burocratiche furono sistemate e così, nel 24 gennaio 1992, nacque ufficialmente la CONFRATERNITA di MISERICORDIA del BAIANESE.Inizialmente i suoi servizi rendevano beneficiari i soli 6 paesi che compongono l’area Mandamentale: Avella, Sperone, Baiano, Siringnano, Quadrelle e Mugnano del Cardinale; ma oggigiorno il campo visivo della Misericordia del Baianese si è esteso a quasi tutta la Regione Campania. Man mano che è passato il tempo la Misericordia è cresciuta, i volontari si sono specializzati e in pochi anni la confraternita ha potuto vedere nel suo organico persone altamente qualificate e tecnologie in continua evoluzione. Proprio per questo, quando a metà anni ’90  cominciarono esperimenti di coordinamento emergenze sanitarie, la Misericordia del Baianese fu scelta come unica associazione, presente sul territorio, capace di coordinare ed


intervenire repentinamente e professionalmente in caso di emergenza. La concretizzazione di questi esperimenti avvenne nel 1997, con la nascita del 118 e la sua automatica assegnazione alla Confraternita del Baianese.